Factory

“Levis ponderis Aurum”: così Gabriele D’Annunzio, il “vate” abruzzese, definì il liquore dorato all’arancia prodotto dagli inizi del 900 a Pescara, coniandone il nome. Se la storia industriale dell’Abruzzo è legata all’Aurum, la storia dell’Aurum è legata alla famiglia Pomilio, che ne avviò la produzione, e in particolare ad Amedeo, che negli anni ’30 incaricò il celebre architetto Giovanni Michelucci di progettare e realizzare il nuovo stabilimento a ferro di cavallo all’interno della antica Pineta Dannunziana. La stessa struttura che oggi, rinnovata e restaurata, è divenuta un suggestivo spazio espositivo e convegnistico di rilevanza internazionale: “Fabbrica delle Idee”, in onore della sua vocazione creativa. La stessa che contraddistingue ancora oggi la famiglia che ne accompagnò la nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *