Le ali della creatività

Dall’aeronautica alla chimica, passando per la comunicazione e lo sport: il percorso imprenditoriale, peculiare e unico, della famiglia Pomilio è tutto racchiuso nel libro “Le ali della creatività” del giornalista Paolo Smoglica, pubblicato da Rubbettino Editore.

Tra ricostruzione storica e cronaca, l’autore tesse la trama unica di una vera e propria dinastia, che nel corso dei decenni ha esplorato una molteplicità di settori sotto la comune insegna della “creatività come impresa”.Una famiglia “ricca di umiltà e stimolante allo stesso tempo”, come la definisce l’ex consigliere di Barack Obama Ginger Lew, autrice della postfazione del libro, che individua le basi della coerenza imprenditoriale dei Pomilio in questi valori: “la condivisione di principi comuni, l’amore per il duro lavoro, l’impegno etico, una voglia di benessere per la comunità ed il rispetto reciproco”.

Tra le tante figure di rilievo del XX secolo citate nel libro, spicca quella del poeta Gabriele d’Annunzio, che Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, nella prefazione del libro associa proprio alla famiglia Pomilio: “La cosa che più avvicina i Pomilio e d’Annunzio è l’appartenenza al tipo umano di genio italico, che talvolta emerge nella storia del nostro Paese, capace di incarnare lo spirito dei tempi e – con la passione, l’audacia e l’intelligenza – portare il futuro nel presente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *